Dopo due mesi che me ne sto a gironzolare dalle parti di leuven, la combinazione di 1) avere finalmente una cameretta montata, 2) un po' di sole, 3) un po di tempo libero, riesco a mattere disponibili qualche foto della città di leuven, dove me ne sto a abitare e lavorare ora. Simbolo della città è il stadshuis-municipio in stile gotico, la grande piazza che si riempie di persone appena un po di sole la riscalda (e d'estate diventa il pub più grande del mondo, a sentire loro). Il campus univeristario se ne sta a qualche km dal centro, vicino al bel castello di arenberg.

Sunday, March 13, 2011 @ 17:51 pm
swse

Tre settimane già che sto in Belgio! in un questo periodo, ho già preso parecchio freddo a Bruxelles, esplorato più di qualche museo con strane statue, gironzoli vari verso liegi e quotidianamente a Leuven, visita all'atomium con la scusa degli ospiti, e tante altre cose! Ora rimane solo di trasferirsi per bene, ma c'è da aspettare ancora due settimane...

Friday, February 4, 2011 @ 18:37 pm
swse

In eterno movimento... prossima destinazione Belgio.

Saturday, January 15, 2011 @ 18:50 pm
swse

Namens de Rector Magnificus verklaar ik als promotor bij deze u te bevorderen tot doctor en u alle rechten te verlenen, welke aan de doctorstitel zijn verbonden! Dove u sta per me stesso!Un ricordo della giornata di venerdi scorso! Grazie a tutti!

Tuesday, December 14, 2010 @ 18:13 pm
swse

Due post in due giorni! però dopo aver fatto 30 km e essere stato 5 ore tra il -1 e i -3 gradi a vedere il tramonto tra i mulini che sono patrimonio mio e del resto dell'umanità a kinderdijk, bè, ero proprio impaziente di metterlo online questo timelapse!

swse

Vediamo se riesco a mantenere almeno un aggiornamento al mese.. il che vuol dire le foto dapprima di un giorno a amsterdam alla ricerca di un ponte rosso tutto nuovo e quantomeno bizzarro, poi un finesettimana in Italia - a Roma e in montagna - e ancora in Olanda, fin quando possibile.. Dove la cosa più interessante è il sole che non riesce a scaldare una gita autunnale al mare (massima tra i 4 e i 5 gradi), nè a far maturare sul serio i miei ben due pomodori. Ma se non arriva il sole, almeno arriva san Nicola, che porta i regali ai bimbi buoni olandesi...mentre, come è noto, quelli cattivi per punizione li porta in Spagna. Ah, st'Olanda mi mancherà...

Saturday, November 27, 2010 @ 18:55 pm
swse

È ufficiale! Passato l'esame di olandese!

Friday, October 29, 2010 @ 10:43 am
swse

Un po' alla rinfusa come passo le mie giornate, così pubblico le foto delle ultime settimane.. contando che quando il tempo è bruttino si può solo aspettare l'arcobaleno, ma quando il sole splende un bel giro in bici è d'obbligo! a nemmeno 50 km ci sono i mulini di kinderdijk, patrimonio mondiale dell'umanità. e per arrivare lì, bisogna arrivare a rotterdam e sfidare tunnel ciclistici, zone rimozione, traghetti che non funzionano.. Altri racconti di vita a delft riguardano invece il delftse waterballet, una bella giornata di giochi sull'acqua o nell'acqua (ma in palloni galleggianti fichissimi). E una skatejam giù a poptahof..

Monday, October 25, 2010 @ 16:58 pm
swse

Dopo due settimane quesi, ecco le foto del mio viaggio breve e quasi di fretta a pechino (北京, Běijīng). Città grande, piena di persone, col solito traffico cinese,e a parte gli assalitori turistici, persone brave, e come m'ero già abituato in china, con le galline in giro tra i grattacieli e ogni sorta di attrezzo spinto o semovente sulle strade. La scoperta di Pechino inzia da piazza tian anmen, il palazzo imperiale e la città proibita che sta dietro a quest'ultimo. Un labirinto la città proibita, e una spianata più simbolica che bella tian anmen, con il maosoloeo e la bandiera che l'esercito ripone ogni sera. Il centro olimpico, ricco dello stadio a nido d'uccello e un capannone di plastica che dovrebbe ospitare le piscine è sicuramente più bello di notte che di giorno. Lo stadio è parecchio fotogenico in ogni caso. La conferenza prevedeva una gita tecnica a tianjin, via treno alta velocità. A parte usare un treno tedesco, lo stupore sta più nel metterci meno di mezz'ora per fare 100 km, ma più di tre quarti d'ora per raggiungere la faraonica stazione sud di pechino dal centro città. bah. Ultimo giorno, visita alla grande muraglia (长城, Chángchéng) a badalin, pieno di pioggia, turisti e scalini. Una bella esperienza comunque, vedere mura (moderne restaurate) che si arrampicano senza senso per le montagne. Il tempio del cielo a pechino invece, molto bello, pulito, armonioso. E nemmeno troppo lontano da un gigantesco centro commerciale dove passare ore a contrattare per fare acquisti..

Friday, September 17, 2010 @ 18:09 pm
swse

Di ritorno da un viaggio e in partenza per un altro..Ormai sono dappertutto! Però 3 settimane in giro per l'Europa lentamente, con più di 4000 km di terra che mi sono passati sotto i piedi in treno, da Delft via Germania, Vienna per il finesettimana a rivedere la brava Carmen, Roma tra lavoro pioggia e turisteggiare, il Gran Sasso e i paeselli d'Abruzzo, passando per Pisa e andando a ritornare in Val D'Aosta, però d'estate (non che mancasse la neve, in quota), a spargere suoni molesti per sentieri e montagne. E ora la Cina, di nuovo!

Thursday, August 26, 2010 @ 18:33 pm
swse

A fatica sono riuscito a sistemare le foto fatte in Portogallo la settimana scorsa, appena prima di ripartire con destinazione Roma! Ho avuto la fortuna di essere accudito e aiutato da parecchi indigeni, tra cui devo ringraziare Sandra a Lisboa (che senza di lei in una spiaggia in una caletta a 1 ora di macchina e mezz'ora di cammino dalla civilità non l'avrei mai trovata) e Joana a Porto per uno spaccato della vita indigena. Con ordine: arrivo, giro in spiaggia dalle parti di sesimbra, poi in giro per Lisoba per 5 giorni; ultimo giorno a Lisboa prendo e vedo Sintra, con un palazzo reale, un castello arabo e qualche palazzo liberty/romantico. e da lì, altra ora di bus per raggiungere Cabo de Roca, il punto più occidentale d'Europa. Scogliera rocciosa a picco su un mare ondoso e pieno di vita. Poi si va al Nord: Coimbra assolata e ripida da dovunque la si guardava, il solito problema dei trasporti che stavolta rompe il traffic ferroviario tra Aveiro e Porto - 3 ore per cambiare treno, prendere un bus e riprendere un altro treno, da condividere allegramente con un migliaio di persone. Porto ancora più ripida, dominata dal profonda vallata del douro e da tanti ponti, tra cui due progettati dal sig Eiffel. e poi, calvacata di ritorno a Lisboa e a casa! per 4 giorni soltanto, però..

Thursday, July 22, 2010 @ 16:26 pm
swse

È ormai ufficiale: la coccinella che porta la goccia d'acqua è risultata vincitore (secondo premio) al concorso organizzato da keringhuis, un'agenzia per la gestione delle dighe e dei corsi d'acqua in sud olanda! dettagli qui .

Monday, July 5, 2010 @ 11:29 am
swse

Dopo mesi di lavoro, sono riuscito a integrare il supporto video nel mio sitarello da quattro soldi e poche pretese.. posso finalmente pubblicare i timelapse che mi hanno intrippato questi ultimi mesi... ora manca soltanto da aggiungere una pò di sottofondo musicale..

Saturday, June 26, 2010 @ 21:25 pm
swse

Ho troppe cose da fare! butto però là qualche immagine più o meno interessante scattata nelle ultime settimane.. caratterizzati da pioggia che porta riflessi, tramonti gonfi di luce, cieli nuvolosi che si riflettono anche su canali, e giornate calde e piacevoli in cui alternare una biretta al tango con qualche foto della oude kerk.

Friday, June 18, 2010 @ 17:17 pm
swse

Qualche foto del finesettimana in Svezia a trovare Maurizio.. tanti bei momenti in pochi giorni, a partire dalle familiari panchine dell'aeroporto di Nykoping, 2 ore di viaggio tra boschi e prati, caprioli e case rosse, l'odore dei boschi e dei fiori aumentato dalla inarrestabile umidità, cose antiche come tumuli vichinghi, e moderne come gran parte della città di Orebro (a parte il castello, slott). E almeno, un giorno che tempo bello ha fatto, siamo riusciti a prendere tutto il sole possibile al parco al lago! e verificare che i ponti mobili non sempre funzionano a dovere..

Friday, May 21, 2010 @ 19:04 pm
swse

A fine aprile, oltre alla festa della regina, tornano i tulipani stavolta visti con la luce del tramonto, e una marea di feste olandesi, come il bevrijdingsdag, giorno della liberazione, che però si festeggia ogni 5 anni; o le prossime ascensione e pentecoste. Nel frattempo, a spese di una enorme quantitEagrave; di scatti, mi cimento con foto a rifrazioni di tulipani dentro le gocce. E mi rendo conto che c'è ancora molto da fare, prima di raggiungere un risultato decente, ma fin quando c'è l'ispirazione... e la possibilità di vedere cose straordinarie come il sole che fa capolino attraverso le finestre del campanile, stupirsene e testimoniarlo, bè, tutto va bene!

Wednesday, May 5, 2010 @ 13:53 pm
swse

Tempo bello! Fin quando regge.. migliaia di cose da fare o fatte! Mario mi dà l'opportunità (bene accetta) di andare a accompagnarlo e aiutarlo a volare in deltaplano, nel sud del Belgio. Ma prima, un'ora in meno di sonno per contemplare l'aba da rotterdam, dal'erasmus brug. Belle le ardenne! con colline, erba verde, uccelli, farfalle, aerei, elicotteri e rumorose macchine da rally.. E siccome il tempo bello (ancora) non accenna a diminuire, una gita extra al mare rubando tempo al lavoro.. 2 ore e mezzo di bici sotto al sole per andare e tornare da scheveningen!

Wednesday, April 28, 2010 @ 12:43 pm
swse

Altro che nuvole di cenere! Il cielo d'Olanda è azzurro come non lo era da 8 9 mesi. Al che approfitto per andare a vedere un altro componente dei delta works, il sistema di dighe e marchingegni che proteggono l'olanda da tempeste maree e inondazioni, chiamato hollandse ijssel. Lungo la strada, un posto in cui l'inondazione del 1953 fu fermata a furia di innalzare argini e persino mettendo di traverso una barca in una falla della diga-argine. Qua tutte le foto. Il prosieguo della gitarella in bici passa per Rottemeren, dove 4 mulini se ne stanno paciosi in un polder da 400 ettari. E per strada ai quasi normali cigni anatre e fagiani si aggiungono anche le gigantesche cicogne!

Sunday, April 18, 2010 @ 20:54 pm
swse

Finalmente succede qualcosa! A parte l'alternarsi olandese di sole e pioggia, vento e grandine, con la scusa della Pasqua s'è fatto qualche giro turistico qui documentato.. prima a den haag e scheveningen in bici, poi a vedere la zona industriale (100 anni fa) dei mulini a zaanse schans. In mezzo, Delft, pranzi, schifezze alimentari varie, pianoforte, pioggie e arcobaleni, riflessi e olandese!

Friday, April 9, 2010 @ 15:48 pm
swse

Ripreso da un weekend in Italia tra scioperi, ritardi, pioggie, carnevali, incontri aspettati e inaspettati, mancati e riusciti, si torna a casa.. E visto che la bicicletta che m'ha portato a spasso negli ultimi 4 anni comincia a dare consistenti segni di vecchiaia, ecco la nuova! Non so se le biciclette devono ricevere nomi femminili come le spade dei cavalieri.. prima del nome dovrò trovare la maniera di renderla unica.. che di omafiets (bici della nonna) come quella ce ne sono a migliaia.. E aggiungo un paio di foto fatte dall'aeroplano die settimane fa.. un tramonto sulla germania meridionale, e uno scatto fuggitivo su roma termini.. la foto non rende giustizia all'impressione di vedere la città sotto i tuoi piedi!

Friday, March 5, 2010 @ 17:12 pm
swse
1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11